FANDOM


The Spaniard
LO SPAGNOLO
Informazioni biografiche
Specie

Umana

Sesso

Maschio

Etnia

Spagnola

Occhi

Nocciola

Capelli

Castani

Nascita

Anni 1710

Morte

Sconosciuta

Professione

Ufficiale dell'Armada Española

Informazioni specifiche
Arma/i

Spada
Pistola

Navi capitanate o servite

Flotta dello Spagnolo

Affiliazioni

Spagna
Armada Española
Battaglione dello Spagnolo

Dietro le quinte
Autore

Ted Elliott
Terry Rossio

Prima apparizione

Oltre i Confini del Mare (2011)

Ultima apparizione

Oltre i Confini del Mare (2011)

Interpretato da

Oscar Jaenada

Doppiatore italiano

Eugenio Marinelli

"Siete uno sciocco! Cercate in questo posto ciò che la fede sola può dare!"
"Fede? Nella fede c'è luce per vedere, ma anche oscurità che può accecare!
"
―Lo Spagnolo e Barbanera[src]

Quest'uomo (Spagna, 1715 - ?) era l'uomo più fidato di Re Ferdinando VI di Spagna, l'agente che non falliva mai, l'astuto consigliere, colui al quale venivano affidate le missioni più importanti e delicate. Il suo nome di battesimo è sconosciuto; era noto ai superiori navali degli altri stati con il nome appunto di "Spagnolo" poiché era l'ufficiale spagnolo maggiore. Sicuro di sé e dei suoi uomini, questo enigmatico soldato non temeva alcun avversario.

Nel 1750 quando al Palazzo Reale giunse un vecchio naufrago che portava il diario di bordo dell'ormai defunto da più di un secolo Juan Ponce de León, un esploratore che era andato in Florida per cercare la leggendaria Fonte della Giovinezza, Ferdinando VI, temendo che la scoperta della Fonte avrebbe compromesso il mondo ecclesiastico, inviò lo Spagnolo a capo di un fedele battaglione in Florida per distruggere la Fonte.

BiografiaModifica

PassatoModifica

Si sa poco del passato dello Spagnolo ma si presume che sia nato nel 1715 in Spagna. A un certo punto della sua vita entrò nella corte reale spagnola. Col passare degli anni, aumentò il suo grado di importanza e diventò l'uomo più fidato e il consulente personale di Re Ferdinando.

La cerca della la Fonte della Giovinezza (1750) Modifica

La scoperta del giornale di bordo della Santiago Modifica

"La Fonte della Giovinezza...Quanto per salpare?"
"Con la marea.
"
Ferdinando VI di Spagna e Lo Spagnolo[src]
TheSpaniardinpalace

Lo Spagnolo alla corte di Ferdinando VI.

Nel maggio del 1750, sulle coste di Spagna, due pescatori spagnoli trovarono il corpo di un vecchio marinaio che sosteneva di aver navigato con Juan Ponce de León sulla sua nave, la Santiago, di cui aveva con sé il diario di bordo. I due pescatori portarono il vecchio marinaio con il diario da re Ferdinando. Lo Spagnolo era presente quando Re Ferdinando ricevete i due pescatori e il vecchio marinaio venendo così a sapere, tramite il diario di bordo della Santiago, dell'esistenza effettiva della leggendaria Fonte della Giovinezza. Rendendosi conto di quale danno poteva provocare la Fonte al mondo ecclesiastico, Ferdinando VI ordinò allo Spagnolo di partire immediatamente. La sua missione era seguire la rotta indicata dal diario, trovare il luogo da cui sgorgava l'acqua della Giovinezza e distruggerlo per sempre.

Spedizione verso la Florida Modifica

Spaniardtelescope

Lo Spagnolo sull'ammiraglia.

Attraversando l'Oceano Atlantico con i loro tre galeoni, gli spagnoli incrociarono la rotta della l'HMS Providence, un vascello della Royal Navy Britannica comandata da Capitan Hector Barbossa, anche lui alla ricerca della Fonte per conto di Re Giorgio II di Gran Bretagna. Nonostante i due regni fossero nemici e la flotta spagnola fosse notevolmente superiore, lo Spagnolo decise di non ingaggiare battaglia: per lui sarebbe stata una perdita di tempo.

La Florida Modifica

In seguito, giunti in Florida, seguendo le coordinate del diario di bordo di Ponce de Leòn, lo Spagnolo trovò velocemente il relitto della Santiago, la nave di Ponce de Leòn che stava sul bordo di una scogliera. Gli spagnoli trovarono i due calici di Cartagena necessari al rituale profano in un forziere. Gli spagnoli posero un accampamento tra le rovine di Forte San Miguel per pernottare e dirigersi alla Fonte la mattina seguente. Tuttavia, durante la notte, i calici vennero rubati dal pirata Jack Sparrow e da Hector Barbossa i quali vengono poi catturati dagli spagnoli. In seguito loro due si liberarono e rubarono nuovamente i calici. Con i calici rubati di nuovo, gli spagnoli si recarono alla Fonte della Giovinezza.

La distruzione della Fonte della Giovinezza Modifica

TruppadelloSpagnolo

Lo Spagnolo e il suo battaglione arrivano nel tempio della Fonte della Giovinezza.

Il giorno dopo lo Spagnolo e i suoi uomini arrivarono alla Fonte della Giovinezza nel bel mezzo di una battaglia tra un gruppo di pirati guidato da Barbanera e i soldati britannici di Barbossa. All'arrivo dell'ingente battaglione spagnolo la battaglia si interruppe. Allora l'ufficiale Theodore Groves prese la bandiera britannica e proclamò la Fonte della Giovinezza proprietà di Re Giorgio di Gran Bretagna. Allora lo Spagnolo prese una pistola da uno dei suoi uomini e uccide Groves sparandogli, riconoscendo tuttavia il grande coraggio dell'ufficiale britannico.

"Solo Dio può garantire la vita eterna! Non quest'acqua pagana! Uomini, distruggete questo tempio profano!"
―Lo Spagnolo al suo battaglione[src]
SpaniardChalices

Lo Spagnolo poco prima di distruggere i calici.

Lo Spagnolo prende i calici da Angelica per poi fracassarli e gettarli in acqua prima di ordinare ai suoi uomini di distruggere la Fonte. I suoi uomini vengono fermati da due degli zombie di Barbanera, il quartiermastro e Gunner, che uccidono o feriscono molti degli uomini dello Spagnolo. Lo Spagnolo si accinse a ingaggiare un duello con Barbanera ma Barbossa approfittò del momento di distrazione di Barbanera per colpirlo a morte con la sua spada avvelenata. Abbattuta la roccia da cui sgorgava la Fonte e cancellato il pericolo che essa rappresentava, lo Spagnolo e i suoi uomini fecero ritorno in patria, in Spagna: un'altra missione era stata compiuta con successo.

Dietro le quinte e curiositàModifica