FANDOM


Jack(scimmia)
JACK
Informazioni biografiche
Specie

Cebo cappuccino

Sesso

Maschio

Occhi

Neri

Capelli

Pelo nero

Nascita

Prima del 1718

Morte

Ancora in vita a causa della maledizione del tesoro di Cortés

Informazioni specifiche
Navi capitanate o servite

Perla Nera
Hai Peng

Affiliazioni

Hector Barbossa
Perla Nera
Ciurma maledetta

Dietro le quinte
Autore

Ted Elliott
Terry Rossio

Prima apparizione

La Maledizione della Prima Luna (2003)

Ultima apparizione

La Vendetta di Salazar (2017)

Interpretato da

Tara & Levi (1° film)
Chiquita & Pablo ( e 3° film)
Chiquita ( e 5° film)

Hector Barbossa: "Molte grazie, Jack. "
Jack Sparrow: "Di nulla."
Hector Barbossa: "Non tu. Abbiamo chiamato la scimmia 'Jack'."
Hector Barbossa e Jack Sparrow[src]

Jack la scimmia, o semplicemente Jack,  era la scimmia di Capitan Hector Barbossa, un pirata che operò nei Caraibi nel XVIII secolo. Probabilmente Barbossa l'aveva chiamata "Jack" in spregio del suo ex-capitano Jack Sparrow. Questo cebo cappuccino era particolare poiché era vestita con aveva una camicina e un piccolo gilet rosso e inoltre era armato di una piccola pistola; molto legato al suo padrone, era in cattivi rapporti con Jack Sparrow e molti altri personaggi della saga.

La scimmia Jack compare in tutti gli episodi della saga. In La Maledizione della Prima Luna Jack è interpretato da due scimmie: una scimmia femmina di dieci anni di nome Tara e una scimmia maschio di dieci anni di nome Levi. In La Maledizione del Forziere Fantasma e in Ai Confini del Mondo Jack è stato interpretato da due scimmie: Chiquita (una femmina) e Pablo (un maschio). In Oltre i Confini del Mare e in La Vendetta di Salazar Jack è stato interpretato solo da Chiquita.

BiografiaModifica

La scimmia di Hector BarbossaModifica

La scimmia fu acquistata o rubata da Hector Barbossa, neo capitano della Perla Nera, poco dpo l'ammutinamento contro il capitano Jack Sparrow e fu chiamata dalla ciurma "Jack" proprio in spregio del vecchio capitano Sparrow.

La maledizione del tesoro di Cortés Modifica

Poco dopo, la ciurma di Barbossa approdò sull'Isla de Muerta e lì trovarono e saccheggiarono il tesoro azteco maledetto del conquistador Hernán Cortés . Tutta la ciurma diventò non-morta e la stessa sorte subì anche Jack la Scimmia poiché evidentemente anche essa aveva preso dal forziere uno degli 882 pezzi maledetti.
"Scimmia!"
Jack Sparrow[src]
200px-Jack skeleton

Jack nella sua forma di non-morto

Nel 1728, dieci anni dopo dopo, quando Elizabeth Swann consegnò a Barbossa il suo medaglione, Barbossa diede il medaglione a Jack che lo portò via. Quando Elizabeth cenò nella cabina di Barbossa Jack era presente. In seguito Elizabeth vide a bordo della Perla Nera i membri della ciurma come non-morti e tra essi vide anche Jack in forma non-morta. All'Isla de Muerta, mentre Barbossa si confrontava con la sua ciurma, Jack, essendosi accorto della fuga di Elizabeth, indicò al suo padrone l'uscita della grotta del tesoro volendo fargli intendere la fuga della ragazza e Barbossa capì. Durante la battaglia della Perla contro l'HMS Interceptor Jack rubò il medaglione dalla stiva della nave e lo portò a Barbossa. Jack restò a bordo della Perla Nera durante la battaglia dell'Isla de Muerta e quando Elizabeth salì sulla Perla, Jack le apparì come non-morto ma questa volta Elizabeth colpì Jack e lo fece cadere in mare. Dopo che la maledizione venne spezzata e dopo che Barbossa fu ucciso da Jack Sparrow , Jack la scimmia tornò nella grotta dell'Isla de Muerta libero dalla maledizione, tuttavia prese uno dei medaglioni dal forziere maledetto e diventò di nuovo una scimmia non-morta.

Senza il suo padrone Modifica

A bordo della Perla Nera Modifica

Poco tempo dopo, quando la Perla Nera, ora di nuovo sotto il comando di Capitan Jack Sparrow, tornò all' Isla de Muerta per prelevare i tesori accumulati dalla ciurma di Barbossa negli anni, la scimmia Jack salì a bordo della Perla. Tuttavia l'Isla de Muerta era ormai stata quasi completamente sommersa dal mare, perciò la ciurma di Sparrow non riuscì a prendere i tesori.
350px-Jack shoot Jack the monkey

Jack Sparrow mostra la scimmia a Tia Dalma

Tia Dalma: "Lo sai che pretendo un pagamento!"
Jack Sparrow: "Ce l'ho il pagamento. Guarda [spara alla scimmia senza ucciderla]. Una scimmia non-morta. Che vuoi di più?"
Jack Sparrow consegna a Tia Dalma la scimmia [src]

Un anno dopo, Jack cercò di rubare a Sparrow il disegno della chiave del forziere di Davy Jones ma Sparrow riusci a fermare la scimmia sparandole, tuttavia essa non morì poiché ancora sotto l'effetto della maledizione. Qualche giorno più tardi, la ciurma di Sparrow catturò Jack e Sparrow la consegnò alla sacerdotessa voodoo Tia Dalma come pagamento per ottenere informazioni sul forziere con il cuore di Davy Jones. Jack perciò rimase nella baracca di Tia Dalma a Cuba dove trovò il cadavere del suo vecchio padrone: Hector Barbossa.

Di nuovo con Barbossa Modifica

Jack sulla spalla del risorto Barbossa

Jack sulla spalla del risorto Barbossa

Dopo che Sparrow venne ucciso dal Kraken, Tia Dalma presentò a William Tuner, Elizabeth Swann e ai pochi sopravvissuti della Perla il loro nuovo capitano che li avrebbe portati ai confini del mondo per recuperare Sparrow: il risorto Hector Barbossa. Quando Barbossa apparì, Jack gli stava sopra la spalla.

Ai confini del Mondo Modifica

Pochi mesi dopo, Jack giunse a Singapore assieme a Capitan Barbossa, William Turner, Elizabeth e i sopravvissuti della ciurma della Perla Nera all'attacco del Kraken (Joshamee Gibbs, Marty, Pintel, Ragetti, Cotton e il suo pappagallo). Durante la battaglia per le strade di Singapore contro i soldati della Compagnia Britannica delle Indie Orientali, Jack usò dei fuochi d'artificio per far esplodere un edificio così da liberarsi di un plotone di soldati.
250px-Jack clinging

Jack aggrappato al paracadute di Jack Sparrow

Con gli altri, anche Jack finì nello Scrigno di Davy Jones per poi tornare nel mondo dei vivi con anche Sparrow e la Perla Nera. Durante questi viaggi, Jack la Scimmia fa amicizia con il pappagallo di Cotton. Quando Jack Sparrow, dopo l'arrivo di Sao Feng, chiese se qualcuno era venuto a salvarlo perché sentiva la sua mancanza, assieme a Marty, Pintel e Raggetti, la scimmia Jack alzò la mano.

La battaglia del Maelstrom Modifica

Jack era presente durante la liberazione di Calypso e rimase a bordo della Perla Nera durante la battaglia del maelstrom tra la Perla Nera e l'Olandese Volante. Nel mezzo della battaglia, Pintel e Ragetti inserirono la scimmia nella bocca di un cannone e e quando essi fecero fuoco, la scimmia fu scaraventata su Maccus, uno dei membri della ciurma di Davy Jones, a bordo dell'Olandese Volante, salvando la vita a Will Turner.
300px-Barbossa And Charts

Barbossa con Jack a bordo della Perla Nera

Dopo la morte di Davy Jones per mano di Will Turner, quando l'Olandese Volante iniziò ad affondare, Jack Sparrow usò una vela dell'Olandese come paracadute per abbandonare la nave con Elizabeth Swann, e anche la scimmia, riuscendo ad aggrapparsi a una cima della vela, si mise in salvo. Dopo la morte di Lord Cutler Beckett e dopo che Capitan Barbossa partì con la Perla Nera lasciando Sparrow e Gibbs a Tortuga, la scimmia Jack rimase sulla Perla assieme al suo padrone Hector Barbossa.

Nella bottiglia con la Perla NeraModifica

Nel 1746, la Perla Nera venne attaccata dalla Queen Anne's Revenge, la nave del famigerato pirata Barbanera. Usando la sua spada magica, Barbanera portò in vita la Perla Nera e la usò contro Barbossa e la sua ciurma per intrappolarli. La ciurma venne presto sconfitta e Barbossa fu costretto ad amputarsi una gamba per poter fuggire. Barbanera rinchiuse poi la Perla Nera in una bottiglia di vetro e in essa, perciò venne rinchiusa anche Jack la scimmia
"Ah! È anche più fastidiosa in miniatura!"
Jack Sparrow dopo aver visto Jack nella bottiglia [src]
Monkeyinabottlepromo

Jack nella bottiglia con la Perla Nera.

Nel 1750, quando Angelica, la figlia di Barbanera, mostrò a Jack Sparrow la bottiglia al cui interno c'era la Perla Nera, Sparrow vide la scimmia Jack all'interno della bottiglia.Dopo la morte di Barbanera Gibbs consegnò a Jack tutte le bottiglie con all'interno le navi catturate da Barbanera,compresa la bottiglia con la Perla.

Libertà Modifica

Vedi: La Vendetta di Salazar

Barbossa Jack pistola

Jack si ricongiunge con Hector Barbossa.

Hector Barbossa: "Dimmi cosa vuoi."
Jack Sparrow: "Voglio la mia bussola, duecentosedici barili di rum...e la scimmia. "
Hector Barbossa: "Tu vuoi Jack?"
Jack Sparrow: "Cena. Voglio mangiarmela. Voglio mangiare quella-"
Hector Barbossa negozia con Jack Sparrow per il suo silenzio [src]

Nel 1751, 5 anni dopo, Jack venne riportato alla sua grandezza naturale assieme alla Perla Nera da Hector Barbossa. Si ricongiunse così con il suo padrone. Jack rimase con Barbossa durante il loro viaggio verso Black Rock Island dove era ubicato il Tridente di Poseidone. Durante il viaggio, Barbossa gli affidò la bussola di Jack Sparrow per tenerla al sicuro. Quando essi arrivarono all'isola, Jack rimase a bordo della Perla assieme al resto della ciurma mentre Hector Barbossa, Carina Smyth e Jack Sparrow scesero a terra. In seguito alla morte di Barbossa e alla distruzione del Tridente, Jack partecipò al compianto funebre del suo padrone assieme al resto della ciurma. Non avendo ormai più alcun motivo di odiare Jack Sparrow, trattandolo ora con maggior rispetto con cui lo trattava prima, Jack lo accettò come proprio capitano restituendogli la sua bussola in segno di pace e decidendo di stare al suo fianco sulla sua spalla proprio come faceva con Barbossa. Sparrow inizialmente guardò la scimmia con stupore e con fare intimorito, ma subito dopo accettò la scimmia come proprio animale da compagnia.

Personalità e descrizione Modifica

Personalità e carattere Modifica

Jack era una scimmia piuttosto intelligente, capace di capire ed eseguire gli orini impartitegli. Il suo carattere aggressivo ed insolente era lo specchio di quello del suo padrone: Capitan Hector Barbossa. Fedele e rispettosa solo del suo padrone Barbossa, Jack era una scimmia molto furba e giocherellona che spesso tuttavia si divertiva a dare fastidio a molti membri della ciurma della Perla Nera, in primis Jack Sparrow, verso cui nutriva un profondo odio. Col tempo, tuttavia, la scimmia cominciò ad apprezzare e rispettare Sparrow. Jack spesso si divertiva a rubare al pirata Ragetti il suo occhio di legno dalla sua orbita per rifiutarsi di ridarglielo.

Aspetto fisico Modifica

Jack era un cebo cappuccino di medie dimensioni di pelo nero. Indossava un vestitino che sembrava una camicia con un gilet.

Dietro le quinte e curiositàModifica

  • Nel corso della saga, la scimmia Jack è stata interpretata da quattro scimmie cappuccine. In La Maledizione della Prima Luna, Jack è stato interpretato da Tara (femmina) e da Levi (maschio). Negli altro quattro film, invece, è stato interpretato da Chiquita (femmina) e Pablo (maschio).
  • Le scimmie non conoscono la recitazione, perciò non capiscono quando gli altri stanno fingendo: se durante le riprese, ad esempio, Barbossa urlava, per le scimmie attrici il grido era reale. Per evitare che si spaventassero, furono addestrate per ignorare totalmente l'attore.
  • Jack non è la prima scimmia di Barbossa. Durante il periodo in cui Barbossa era capitano del Cobra aveva una scimmia di nome Polly.
  • Nella scena dopo i titoli di coda del primo film si vede Jack nella grotta dell'Isla de Muerta prendere uno dei medaglioni del tesoro maledetto di Hernán Cortés e diventare di nuovo un non-morto: questo spiega il motivo per cui quando Sparrow spara alla scimmia, essa non muore.
  • Alcune teorie sostengono che in La Vendetta di Salazar, quando il Tridente viene distrutto, e quindi con esso tutte le maledizioni del mare vengono annullate, anche la maledizione di Jack venga annullata. Tuttavia la maledizione di Jack è legata al tesoro di Cortés, un oggetto che non ha a che fare con il mare, è perciò probabile che la maledizione sulla scimmia sia ancora attiva.
  • Jack appare con Barbossa nel gioco Pirati dei Caraibi Online a Devil's Anvil.
  • Il fatto che la scimmia sia stata chiamata da Barbossa con il nome di "Jack", è un riferimento al romanzo L'Isola del tesoro di Robert Luois Stevenson. La scimmia, infatti, è stata chiamata così in spregio a Jack Sparrow, vecchio capitano di Barbossa, proprio come nel romanzo il pappagallo di Long John Silver si chiama "Capitano Flint", in spregio a John Flint, vecchio capitano di Silver.