FANDOM


Barbossa Crew
CIURMA MALEDETTA
Informazioni generali
Fondatore

Jack Sparrow

Fondazione

1718, Tortuga

Tipo

Ciurma pirata criminale

Fine

1728

Causa

Per la maggior parte catturata e giustiziata dalla Royal Navy Britannica

Informazioni specifiche
Leader

Jack Sparrow (ex)
Hector Barbossa

Membri degni di nota

Bo'sun
William Turner Sr. (ex)
Pintel
Ragetti
Koehler
Twigg
Jacoby
Mallot
Grapple
Maximo
Nipperkin
Hawksmoor
Weatherby
Jack (scimmia)

Navi note

Perla Nera

Quartier generale

Isla de Muerta

Altre informazioni
Affiliazioni

Ciurma della Perla Nera

Dietro le quinte
Prima apparizione

La Maledizione della Prima Luna (2003)

Ultima apparizione

La Maledizione della Prima Luna (2003)

"Guardate! La Luna ci mostra per quali siamo in realtà. Non siamo tra i vivi, e perciò non possiamo morire. Ma neppure siamo morti!"
Hector Barbossa ad Elizabeth Swann[src]


La ciurma maledetta era una ciurma pirata attiva nel XVIII secolo a bordo della nave pirata Perla Nera. Composta da assassini, malfattori, ubriaconi e disperati, questa ciurma fu capitanata in particolare dal famigerato Capitano Hector Barbossa.

Originalmente sotto il comando di Capitan Jack Sparrow, la ciurma partecipò alla ricerca del tesoro azteco di Cortés sull'Isla de Muerta. Barbossa, che era primo ufficiale di Jack a bordo della Perla Nera, guidò un ammutinamento contro di lui e lo abbandonò su un'isola deserta. Dopo aver trovato il tesoro azteco, la ciurma venne maledetta trasformandosi in non-morti che sotto la luce della luna si trasformavano in scheletri viventi. Per spezzare la maledizione, Barbossa e i suoi cercarono tutti i 882 pezzi del tesoro per restituirli con un tributo di sangue. La ciurma passò 10 anni a cercare tutti quanti i medaglioni per spezzare la maledizione. Fatto ciò, la ciurma fu catturata dalla Royal Navy Britannica e la maggior parte venne giustiziata.

StoriaModifica

Capitano Jack SparrowModifica

Reclutata a Tortuga Modifica

Poco tempo dopo aver abbandonato la Compagnia Britannica delle Indie Orientali, Jack Sparrow, quando era capitano della Perla Nera, si recò a Tortuga dove reclutò una ciurma con l'intenzione cercare il tesoro azteco dell'Isla de Muerta con l'aiuto della sua bussola e con le informazioni ricevute da Tia Dalma. A quel tempo, Sputafuoco Bill Turner era già un membro della ciurma di Jack e Hector Barbossa era già il primo ufficiale. Nella ciurma, inoltre c'erano due pirati, Pintel e Ragetti, che erano erano già fedeli a Barbossa perché lo avevano servito a bordo del Cobra anni prima. Assemblata la ciurma, la Perla Nera salpò per iniziare la sua ricerca.

Ammutinamento Modifica

CotBPCursedcrewforcingElizabethtowalk

La ciurma di Capitan Barbossa a bordo della Perla Nera

A soli tre giorni di navigazione, Barbossa chiese a Jack di rivelargli la posizione esatta del'isola e questi accettò informandolo anche della storia e della leggenda che circolava sul tesoro ivi nascosto. Barbossa, ritenendo la leggenda della maledizione una "Ridicola superstizione", convinse la ciurma ad ammutinarsi contro Sparrow convincendoli che il capitano, una volta raggiunta l'isola, non avrebbe avuto intenzione di spartire il tesoro in maniera equa. Quella stessa notte, allora, Barbossa e il resto della ciurma si ammutinarono contro Jack Sparrow abbandonandolo su un'isola deserta con niente altro che una pistola con un colpo solo, per uccidersi. Solamente Sputafuoco Bill prese le difese di Jack, ma senza successo. Il nuovo Capitano Hector Barbossa guidò la Perla Nera all'Isla de Muerta. Durante il resto del viaggio, Barbossa chiamò la sua scimmia "Jack" in spregio del suo ex-capitano.

Capitan Hector Barbossa Modifica

Trovare il tesoro azteco Modifica

Skeleton Crew

La ciurma maledetta della Perla Nera

Credendo che la maledizione sulla quale Sparrow li aveva messi in guardia fosse soltanto una storia di fantasmi, Barbossa e la sua ciurma trovarono l'Isla de Muerta il suo tesoro: 882 identici medaglioni d'oro azteco in un forziere di pietra appartenuto al conquistador spagnolo Hernán Cortés. La ciurma sperperò il tesoro in cibo, rum e piacevoli compagnie. Solo dopo aver sperperato tutto il tesoro la ciurma si rese conto di essere stata maledetta non potendo più sentire i piaceri della vita e venendo costretti a vivere come non-morti rivelando il loro vero aspetto sotto la luce della luna piena. Nei successivi anni la ciurma si mise alla ricerca degli 882 medaglioni ma uno dei membri della ciurma, Sputafuoco Bill Turner, il quale si era opposto all'ammutinamento contro Jack Sparrow, mandò uno dei medaglioni a suo figlio affinché la ciurma della Perla Nera restasse maledetta. In risposta, Barbossa fece legare Sputafuoco ad un cannone e lo fece gettare in mare, destinandolo ad una eternità in mare, non potendo morire a causa della maledizione. Tuttavia, solo dopo la ciurma scoprì che per spezzare la maledizione era necessario anche pagare con il sangue di coloro che avevano sottratto medaglioni, cosa che ora sembrava impossibile dal momento che Sputafuoco era finito nelle profondità dell'oceano. Tuttavia, l'unica possibilità di salvezza era nel figlio di Sputafuoco che possedeva sia il suo medaglione sia il sangue Turner nelle sue vene.

Ritrovare tutti i medaglioni Modifica

Pirates arriving at Port Royal

La ciurma cercando i medaglioni

Perciò, con la fervente speranza di spezzare la maledizione, la ciurma maledetta incominciò a cercare tutti i pezzi del tesoro azteco, usando le grotte dell'Isla de Muerta come base per accumulare i loro bottini. La ciurma, a bordo della Perla Nera, cercò i pezzi in tutto il mondo passando dalla Spagna, dal Messico, dal Madagascar, dal Perù fino alla lontana Singapore. Ben presto iniziarono a nascere delle leggende riguardanti la Perla Nera secondo le quali andava attaccando vari insediamenti non lasciando sopravvissuti, e riguardo a Barbossa stesso identificato come "un uomo così malvagio che anche l'Inferno lo aveva risputato".

Due anni dopo l'ammutinamento contro Sparrow e l'inizio della maledizione, la Perla Nera attaccò la Princess, una nave mercantile a bordo del quale c'era Will Turner, il figlio di Sputafuoco Bill Turnrer, che aveva il medaglione con sé. Avendo sentito il richiamo del medaglione di Will, la ciurma assaltò il mercantile, ma non trovando il medaglione, diede fuoco alla nave. Will riuscì a sopravvivere all'attacco e venne recuperato dalla HMS Dauntless, una nave della Royal Navy Britannica di passaggio che stava effettuando la traversata dalla Gran Bretagna a Port Royal, in Giamaica. A bordo, la giovane Elizabeth Swann prese il medaglione di Will credendo che fosse un pirata. Poco dopo Elizabeth vide la Perla Nera allontanarsi nella nebbia. La ciurma continuò a cercare i medaglioni per i successivi 8 anni.

Attacco a Port Royal (1728) Modifica

300px-Lizcoin

La ciurma negozia con "Elizabeth Turner" a bordo della Perla Nera

Nei successivi otto anni la ciurma riuscì a ritrovare tutti i medaglioni meno uno. Nel 1728, la ciurma sentì una sorta di richiamo dal medaglione mancante provenire dalla colonia britannica di Port Royal, in Giamaica. La Perla Nera raggiunse Port Royal di notte, e, nascosta dalle tenebre della notte particolarmente nebbiosa, lanciò un attacco a sorpresa alla cittadina. Barbossa ordinò ai suoi cannonieri di fare fuoco su Fort Charles per coprire lo sbarco della ciurma che avrebbe dovuto cercare il medaglione. Durante l'assalto della città, un gruppo di pirati attratti dal richiamo del medaglione arrivarono alla villa del governatore. Da qui, Pintel e Ragetti rapirono e portano a bordo della Perla una donna. La ragazza, che aveva con sé il medaglione, si presentò come "Elizabeth Turner" e persuase i pirati a fermare l'attacco in cambio del medaglione. Al nome Turner, Barbossa ebbe la conferma dei suoi sospetti: era la figlia di Sputafuoco Bill Turner. Credendo che Elizabeth avesse il sangue dei Turner, di cui essi avevano bisogno per spezzare la maledizione, Barbossa la prese come prigioniera. Capitan Barbossa ordinò alla ciurma di salpare per l'Isla de Muerta.

In viaggio verso l'Isla de Muerta Modifica

CotBPOverviewofCursedCrewduringMoonlightSerenade

La ciurma lavora sul ponte di coperta della Perla Nera

Durante il viaggio, Barbossa costrinse Elizabeth ad indossare un elegante abito purpureo e a cenare con lui. Durante la cena Elizabeth chiese a Barbossa il motivo per il quale non la liberano, avendo già il medaglione. Allora Barbossa le racconta della maledizione che grava su di loro e del sangue che va ripagato.Allora Elizabeth cerca di uscire dalla cabina di Barbossa ma quest'ultimo la insegue. Elizabeth lo colpisce con un coltello da cucina che aveva preso durante la loro conversazione. Barbossa non muore e prende il coltello e chiede a Elizabeth che cosa avrebbe fatto dopo averlo ucciso. Elizabeth, incredula, esce dalla cabina e scappa sul ponte della Perla Nera dove vede i membri della ciurma come non-morti rimanendone terrorizzata. Barbossa esce dalla cabina diventando un non-morto e inizia a bere del vino. Elizabeth si ripara nella cabina per il resto del viaggio mentre Barbossa ordina alla ciurma di rimettersi al lavoro.

Isla de Muerta Modifica

300px-BarbossaBrazil

La ciurma maledetta si confronta con Barbossa nelle grotte dell'Isla de Muerta

Il giorno seguente la ciurma raggiunge l'Isla de Muerta. Sull'isola Barbossa inizia un rituale per spezzare la maledizione.Quando Barbossa lascia cadere nel forziere il medaglione bagnato con il sangue di Elizabeth lui e la ciurma non si sentono diversi.Pintel chiede come devono fare a capire se la maledizione è stata spezzata e allora Barbossa prende la sua pistola e gli spara. Pintel non muore e la ciurma capisce che la maledizione è ancora attiva. Barbossa chiede a Elizabeth se lei non è la figlia di William Turner e lei dice di non esserlo. Un frustato Barbossa colpisce Elizabeth facendola cadere a terra. In un primo momento la ciurma se la prende con Pintel e Ragetti per aver preso la persona sbagliata per poi attaccare Barbossa accusandolo di averli portato sull'Isla de Muerta e di averli fatti maledire.Tuttavia, quando Barbossa prende la sua spada e dice alla ciurma che chi ha qualcosa da ridire può vedersela con lui, nessuno membro della ciurma osa sfidarlo. La discussione viene presto interrotta quando Jack la scimmia fa notare a Barbossa che Elizabeth è fuggita con il medaglione. Barbossa ordina alla ciurma di trovare il medaglione. La ciurma si dirige alla barche con cui hanno raggiunto l'isola ma i remi sono scomparsi.
Pirates, captain Barbossa and Jack Sparrow in the cave

La ciurma di Barbossa riunita con Capitan Jack Sparrow

Poco dopo la ciurma si imbatte nel capitano Jack Sparrow. I membri della ciurma rimangono stupiti nel vedere che Jack è ancora vivo. Inizialmente Barbossa ordina alla ciurma di uccidere Jack, ma dopo aver intuito che questi sa di chi loro hanno bisogno lo porta come prigioniero a bordo della Perla Nera che salpa all'inseguimento dell'HMS Interceptor per recuperare il medaglione.

La battaglia con l'Interceptor Modifica

Vedi in dettaglio: Cattura dell'Interceptor

Durante il viaggio Jack negozia con Barbossa nella sua cabina finché Bo'sun non lo avverte che hanno avvistato l'HMS Interceptor a bordo del quale si trova Elizabeth con il medaglione. Barbossa fa rinchiudere Jack in cella. Poco dopo inizia una battaglia tra la Perla Nera e l'Interceptor. Alla fine la scimmia Jack riesce a recuperare il medaglione e lo porta a Barbossa. Jack, Elizabeth e la ciurma dell'Interceptor vengono portati a bordo della Perla Nera mentre l'Interceptor viene distrutta con dell'esplosivo messo da Koehler e Twigg.

WillNegotiatesCotBP

William Turner Jr. negozia con la ciurma maledetta.

Poco dopo Will Turner sale a bordo della Perla Nera e rivela di essere il figlio di Sputafuoco Bill Turner.Will minaccia Barbossa di suicicidarsi se no farà quello che dice. Will ordina a Barbossa di liberare Elizabeth e la ciurma dell'Interceptor. Barbossa accetta ma approfitta del fatto che Will non ha menzionato di dove o quando liberare Elizabeth e abbandona lei e Jack sulla stessa isola dove abbandonarono Sparrow. Will e la ciurma dell'Interceptor vengono rinchiusi nelle celle della Perla Nera che parte alla volta dell'Isla de Muerta per spezzare la maledizione con il sangue di Will.

La battaglia finale all'Isla de Muerta Modifica

640px-IsladeMuertaCotBP22

Barbossa ordina alla ciurma di mettersi in marcia

All'Isla de Muerta Barbossa esegue nuovamente il rituale così da spezzare la maledizione con il sangue di Will ma stavolta la ciurma intende ucciderlo,essendo lui solo mezzo Turner.Prima che Barbossa possa uccidere Will Jack Sparrow lo ferma e Barbossa rimane stupito nel vedere che è fuggito dall'isola.Barbossa vuole comunque uccidere Will ma Jack gli dirà che se spezzerà la maledizione sarà il suo funerale.Barbossa gli chiede il motivo e Jack lo informa che l'HMS Dauntless,capitanata dal commodoro James Norrington si trova fuori dall'isola e li sta aspettando.Jack propone un accordo a Barbossa: la ciurma ucciderà gli uomini di Norrington così lui avrà due navi.Si terrà la più grande per sé ma lascerà la Perla Nera a Jack. Jack navigherà per Barbossa dandogli il 25 % dei suoi profitto e gli comprerà un cappello nuovo. Barbossa accetta e ordina alla ciurma di mettersi in marcia.
640px-Cursed Crew Underwater March

La ciurma maledetta marcia sott'acqua per attaccare la HMS Dauntless

Mentre la ciurma cammina sui fondali per raggiungere la Dauntless, tre membri della ciurma (Monk, Clubba e Jacoby) restano nella grotta assieme a Barbossa, Sparrow e Turner. Pintel e Ragetti, invece, vengono costretti a distrarre i soldati britannici a bordo della Dauntless. Tuttavia,quando Pintel e Ragetti si fanno vedere come non-morti dai soldati britannici la ciurma maledetta attacca gli uomini di Norrington e inizia così una grande battaglia a bordo della Dauntless. Nel frattempo nella grotta dell'Isla de Muerta, quando Barbossa inizia a fidarsi di Jack quest'ultimo lo attacca iniziando così un duello. A bordo della Perla Nera Elizabeth libera la ciurma dell'Interceptor che però la lascia all'Isla de Muerta rifiutandosi di andare ad aiutare Jack.
640px-CotBPCursedcrewlifted2

La ciurma, libera alla maledizione, si arrende ai soldati britannici

In seguito Elizabeth raggiunge la grotta dell'Isla de Muerta e aiuta Will a combattere contro Monk, Clubba e Jacoby mentre Sparrow, che si rivela anch'egli essere maledetto in quanto aveva rubato un medaglione mentre negoziava con Barbossa, continua a duellare con quest'ultimo. Dopo che Will ed Elizabeth sconfiggono Monk,Clubba e Jacoby, Jack bagna il suo medaglione con il suo sangue e lo lancia a Will che lo getta, assieme al suo medaglione bagnato con il suo sangue, nel forziere spezzando la maledizione al momento più opportuno. Jack spara a Barbossa con il colpo di pistola conservato per 10 anni e questo, spezzata la maledizione,non potendo sopravvivere al colpo di pistola, muore. A bordo della Dauntless anche i membri della ciurma della Perla Nera si accorgono che la maledizione è stata spezzata. Koehler, che è stato ferito a morte da Norrington, cade a terra morto mentre gli altri membri della ciurma si arrendono ai soldati britannici. La ciurma viene imprigionata e portata a Port Royal dove la maggior parte di essa viene impiccata. Soltanto pochi membri della ciurma, tra cui Pintel e Ragetti, riescono a fuggire dalle celle di Fort Charles.

I membri della ciurma Modifica