FANDOM


StoryofDavyJonesandCalypso1

Raffigurazione di Calypso

Sao Feng: "Ah, Calypso! È un'antica leggenda."
Hector Barbossa: "No. È una dea, imprigionata nella sua umana forma. "
Sao Feng ed Hector Barbossa[src]

Calypso o Calipso era una ninfa o dea del mare, figlia di Atlante, facente parte della mitologia greca. Nei giorni dei miti e delle leggende, la bellissima Calypso domava il mare e tutti i naviganti la amavano e la onoravano, poiché anch'essa aveva sangue mortale. Come dea pagana, Calypso aveva la capacità di assumere molte forme, e dato che le fu attribuita la forma di un granchio, lei assunse anche quella forma.

Secondo una particolare leggenda, ella si innamorò di un giovane marinaio noto a noi con il nome di Davy Jones. I due si amavano più di loro stessi tanto che la ninfa offrì a Jones l'immortalità. Tuttavia, dal momento che per i mortali l'immortalità aveva un prezzo, Calypso assegnò al suo amato il comando della nave fantasma l'Olandese Volante, con il compito di traghettare le anime di coloro che morivano in mare dal mondo dei vivi a quello dei morti e con la possibilità di poter sbarcare a terra soltanto un giorno ogni 10 anni. A causa dell'amore, Davy Jones accettò e si dedicò al compito affidatogli per i successivi 10 anni. Tuttavia, quando Davy Jones sbarcò a terra per rivedere l'amata, questa non si presentò all'incontro. Perciò, Jones tramò di nascosto con la Fratellanza Piratesca offrendogli la possibilità di dominare i mari imprigionando la dea dentro un corpo umano

Biografia Modifica

Mitologia Modifica

Secondo il racconto dell'Odissea di Omero era figlia di Atlante e viveva sull'isola di Ogigia, che gli autori pongono nell'Occidente mediterraneo e che è simile alla penisola di Ceuta, di fronte a Gibilterra ma anche una grotta in riva al mare, nell'isola di Gozo, viene indicata come la dimora di Calipso. Donna bellissima e immortale, Calipso fu punita dagli dei per essersi schierata dalla parte del padre nella Titanomachia. Fu costretta a rimanere sull'isola di Ogigia, dove le Moire, mandavano uomini bellissimi ed eroici di cui non faceva che innamorarsi, ma che poi dovevano partire. Il potere di Calypso poteva essere eclissato dal grande dio del mare stesso, Poseidone, e solo Zeus, il re di tutti glie dei pagani, poteva comandare la dea.

Calipso abitava in una grotta profonda, con molte sale, che si apriva su giardini naturali, un bosco sacro con grandi alberi e sorgenti che scorrevano attraverso l'erba. Ella passava il tempo a filare, tessere, con le schiave, anch'esse ninfe, che cantavano mentre lavoravano.

Il mito dell'Odissea Modifica

Un giorno Ulisse, eroe greco di ritorno dalla guerra di Troia verso la sua terra natia, Itaca, scampato al vortice di Cariddi, approdò sull'isola di Ogigia e Calipso se ne innamorò. L'Odissea racconta come ella lo amò e lo tenne con sé, secondo Omero, per sette anni (secondo lo Pseudo-Apollodoro cinque e secondo Igino solo uno) offrendogli invano l'immortalità, che l'eroe insistentemente rifiutava. Ulisse conservava in fondo al cuore il desiderio di tornare ad Itaca, e non si lasciò sedurre.

Parafrasi-isola-calipso

Odisseo e Calypso sull'isola di Ogigia

Le lacrime di Ulisse vennero accolte da Atena, la quale, dispiaciuta per il suo protetto, chiese a Zeus di intervenire. Il dio allora mandò Ermes per convincere Calipso a lasciarlo partire e lei a malincuore acconsentì. Gli diede legname per costruirsi una zattera, e provviste per il viaggio. Gli indicò anche su quali astri regolare la navigazione.

Le leggende posteriori all'Odissea attribuiscono a Ulisse e Calipso un figlio, chiamato Latino, più spesso considerato come figlio di Circe; talvolta, si racconta ch'essi avessero avuto due figli, Nausitoo e Nausinoo, i cui nomi ricordano la nave. Infine si attribuisce loro come figlio anche Ausone, l'eponimo dell'Ausonia.

L'amore traditore Modifica

Tia Dalma: "Una donna. Si è innamorato."
Joshamee Gibbs: "No, no, no, io so che è del mare che si era innamorato. "
Tia Dalma: "Stessa storia, diverse versioni. E sono vere tutte. Sì, parliamo di una donna. Volubile, e crudele e indomabile come il mare. Lui non ha mai smesso di amarla. Ma il dolore patito era troppo per poter vivere, ma non abbastanza per poter morire."
Tia Dalma racconta alla ciurma di Jack Sparrow la storia di Davy Jones e Calypso[src]

Intorno alla metà del XVII secolo, Calypso si innamorò di un giovane marinaio noto come Davy Jones. I due si amavano più di loro stessi tanto che la ninfa offrì a Jones l'immortalità. Tuttavia, dal momento che per i mortali l'immortalità aveva un prezzo, Calypso assegnò al suo amato il comando della nave fantasma l'Olandese Volante, con il compito di traghettare le anime di coloro che morivano in mare dal mondo dei vivi a quello dei morti e con la possibilità di poter sbarcare a terra soltanto un giorno ogni 10 anni.

Mgc calypsostory wide (1)

Il primo consiglio della Fratellanza Piratesca imprigiona Calypso nella sua forma umana

Tuttavia, lei lo tradì quando lui scese a terra per rivederla dopo dieci anni. Sentendosi tradito, Jones fece un accordo segreto con i pirati nobili della Fratellanza Piratesca. Jones mostrò loro come confinare Calypso in forma umana usando nove pezzi da otto e così, il primo consiglio della Fratellanza la confinò in forma umana. Calypso sarebbe potuta essere liberata solo se la Fratellanza avesse riunito i nove pezzi da otto e li avesse distrutti. Durante il periodo in cui viveva in forma umana Calypso era comunemente chiamata Tia Dalma. Lei non sapeva che il suo amore l'aveva fatta confinare in forma umana.

Sentendosi in colpa per aver fatto ciò al suo amore e non potendo provare un dolore così grande, Jones si cavò il cuore dal petto e lo chiuse in un forziere per non poter provare mai più sentimenti. Jones tenne la chiave ben stretta a sé mentre seppellì il forziere sull'Isla Cruces.

Tia Dalma Modifica

Tia 6

Calypso come Tia Dalma nella sua baracca.

"È stata una tortura. Intrappolata in questa singola forma. Separata dal mare, da tutto ciò che amo, da te."
―Calypso a Davy Jones[src]

Nei decenni, Calypso poté continuare ad utilizzare i limitati poteri che riusciva ancora a manifestare e per ciò divenne nota per essere una strega ed una temuta sacerdotessa voodoo. È ignoto come mai Calypso divenne proprio una sacerdotessa voodoo. Dal momento che la Baia dei Relitti, il luogo in cui fu imprigionata, si trovava nei Caraibi, è possibile che Calypso si interessò alle arti oscure magiche locali per poter esercitare liberamente i suoi poteri.

Calypso/Tia Dalma si stabilì in una baracca nella palude del fiume Pantano a Cuba. Tia Dalma era solita compiere a pagamento dei servizi speciali per diverse persone come dare artefatti magici o profetizzare il destino di chi glielo chiedeva. Tra i suoi principali frequentatori si ricorda il famigerato pirata Capitan Jack Sparrow.
Hector Barbossa: "Io non mi tiro indietro da un patto che ho stretto. Ma abbiamo concordato solo il fine. I mezzi sta a me deciderli."
Calypso: "Cautela, Barbossa. Non dimenticare che è per il mio potere che sei tornato dalla morte. Non sai che ti aspetta dovessi deludermi. "
Hector Barbossa: "E tu non dimenticare perché mi hai richiamato. Perché non ho lasciato Jack al suo meritato destino. Sono stati i nove Pirati Nobili a confinarti, Calypso. E non saranno meno di nove a liberarti. "
— Discussione tra Hector Barbossa e Calypso[src]

Tra il 1728 ed il 1729, con la morte del pirata Hector Barbossa e l'arrivo della Compagnia Britannica delle Indie Orientali nei Caraibi per sterminare la pirateria, Calypso vede la sua ultima possibilità per potersi liberare da quella prigionia umana. Calypso aveva bisogno di tutti i Pirati Nobili per riunire il Consiglio della Fratellanza Piratesca, in modo tale che avrebbero potuto liberarla. Se la Compagnia avesse sterminato tutti i Pirati Nobili, Calypso non avrebbe potuto essere mai più liberata. La strega allora riporta in vita Barbossa e lo costringe a chiamare a consiglio tutti i Pirati Nobili e a recuperare Jack Sparrow, che era stato imprigionato nello Scrigno di Davy Jones dal Kraken.

Calypso e Barbossa, salpati assieme ai sopravvissuti della ciurma di Sparrow all'attacco del Kraken, intraprendono allora un viaggio ai confini del mondo per giungere poi nella Terra dei Morti. Da qui recuperano Jack Sparrow e la sua nave, la Perla Nera. Evasi dallo Scrigno, la Perla fa rotta per l'Isola dei Relitti, dove si terrà il quarto Consiglio della Fratellanza. Giunti all'Isola dei Relitti, Capitan Barbossa ha una discussione con Calypso, al termine della quale il pirata la fa rinchiudere in cella mentre lui avrebbe convito gli altri Pirati Nobili a liberarla. Mentre nella Baia dei Relitti si tiene il Consiglio, Calypso, nelle celle della Perla Nera, riceve la visita di Davy Jones che, dopo una breve conversazione riguardo al loro passato, le promette eterno amore, continuando a nasconderle che era stato lui a persuadere i Pirati Nobili ad imprigionarla come vendetta per essere mancata al tanto atteso appuntamento.

Barbossa-gibbs-tia-dalma

Il rituale per liberare Calypso ha inizio.

Nonostante la maggior parte dei Pirati Nobili si rivela contraria a liberare Calypso, Barbossa riesce comunque ad ottenere tutti i nove pezzi da otto dei nove Pirati Nobili, necessari per il rituale per liberare la dea. La mattina seguente, quando la flotta dei pirati si prepara a combattere contro l'armata di Lord Cutler Beckett, Capitan Barbossa, con l'aiuto del suo sottoposto Ragetti, libera Calypso dalla sua forma umana distruggendo i nove pezzi da otto e pronunciando la frase formulare: "Calypso, io ti libero dal tuo legame umano". Finalmente tornata in libertà, Calypso ha intenzione di scatenare la sua furia contro i pirati per vendicarsi di averla imprigionata. Tuttavia William Turner Jr. informa la dea che era in realtà stato Davy Jones a dire ai Pirati Nobili come imprigionarla.

Calypso si dissolve

Calypso si dissolve in una miriade di granchi.

Addolorata per questo tradimento, Calypso non uccide i pirati, ma si limita ad insultarli prima di dissolversi in una miriade di granchi. Lo spirito di Calypso, ora definitivamente libero, sparisce nell'aria ma la sua influenza sugli eventi non è ancora terminato. Mentre la Perla Nera e l'Olandese Volante si preparavano per fronteggiarsi, Calypso usò i suoi poteri per scatenare un gigantesco maelstrom, in modo tale da fornire i pirati un piccolo vantaggio contro l'immortalità dell'Olandese.

La battaglia che ne segue segna il destino di Davy Jones, che viene ucciso da William Turner Jr. con l'aiuto di Jack Sparrow. Con il suo ultimo respiro, Jones pronuncia il nome di Calypso prima di precipitare senza vita nel gigantesco gorgo. Rimane sconosciuto se Calypso ed il suo amore si riunirono dopo la morte di Jones.

Dietro le quinte e curiosità Modifica

  • Calypso/Tia Dalma è stata interpretata da Naomie Harris in La Maledizione del Forziere Fantasma e in Ai Confini del Mondo.
  • In realtà, secondo la mitologia greca, Calypso è una ninfa anche se nei film viene indicata come una "dea pagana".
  • Prima di dissolversi in una miriade di granchi, Calypso dice in francese:"Malfaiteur en Tombeau, Crochir l'Esplanade, Dans l'Fond d'l'eau!" che in italiano significa:"Attraverso tutte le acque, trovate la strada per colui che mi ha imprigionato in modo sbagliato". Un volantino all'interno del DVD di Ai Confini del Mondo, nella sezione "La rivelazione dei segreti dei pirati" riporta che Calypso stava urlando insulti ai pirati nella sua lingua.
  • Lo spirito di Calypso sarebbe dovuto apparire nel videogioco Pirati dei Caraibi: Armata dei dannati. Tuttavia, dal momento che il gioco è stato cancellato, non si sa se la sua apparizione sia canonica o meno.